nuova via ferrata delle AQUILE – cima PAGANELLA

Difficoltà: media
Date: da marzo a dicembre
Costo: 90 €
Partecipanti: min. 3

La nuova via ferrata delle Aquile si trova sull’altipiano della cima Paganella con la vetta più alta la Roda  a 2125 metri. E’ stata costruita dalla società Dolomiti Paganella nel 2015 e dedicata a Carlo Alberto Banal.
Si gode di un panorama unico, che spazia dalla Val Dell’Adige la Valle dei Laghi, il Lago del Garda e su tutto il gruppo montuoso del Brenta.

La ferrata è di media difficoltà. Presenta alcuni tratti esposti sia in discesa che lungo i traversi, ma sempre ben assicurati col cavo d’acciaio. Per questo è adatto anche a principianti con un buon allenamento fisico.

Una ferrata piuttosto originale come caratteristiche di sviluppo in quanto composta fondamentalmente da una lunga discesa iniziale poi un lunghissimo traverso centrale ed una risalita nettamente verticale finale.
Una particolarità sono i due ponti tibetani.

Punto di partenza:
da Andalo si sale con l’impianto di risalita fino alla stazione a monte della cima Paganella a 2.125m. Da qui in ca. 15 min. si scende all’attacco della ferrata. Molto bella è la combinazione del facile sentiero attrezzato delle Aquile (difficoltà A) e la ferrata delle Aquile (difficoltà C).

Tempo di percorrenza: ca. 3 ore, dislivello in salita: 280 m.

ferrata delle Aquile Paganella

via ferrata delle AQUILE – cima PAGANELLA

il traverso esposto lungo la ferrata delle Aquile

parte facile

il primo ponte sospeso lungo la ferrata delle Aquile

il libro di vetta

il secondo ponte sospeso